Home Biblio30 E che Kaisen, è uscito BIM Nation 2!

E che Kaisen, è uscito BIM Nation 2!

7 min read
0
0
285
bim nation 2

No, non è una parolaccia! Kaisen in giapponese è il miglioramento continuo, ed è presto detto con BIM Nation volume 2.

No, non è il sequel di un film del cinema.

Del primo volume ne abbiamo parlato QUI, non ricordi?

Beh dopo un anno di attesa, come per i migliori sequel è uscito, ed è molto, ma molto Kaisen.

BIM Nation 2

Un miglioramento così, devo dire la verità, non me lo sarei proprio aspettato. Inoltre stavo cominciando a gettare la spugna, il primo volume è stato una grande sfida, ma a distanza di un anno il mercato è cambiato molto e cominciavo a pensare che i ragazzi di Mark1 avrebbero imboccato altre strade. E invece…eccoci qui con il nuovo volume per le mani.

Un volume molto più pesante, in tutti i sensi. Prima di tutto fisicamente il doppio più corposo.

Ma poi è molto più pesante anche in termini di informazione specializzata che contiene.

Ragazzi, un libro così una volta all’anno e dite addio a tutti gli aggiornamenti!!! (No, non lo fate! È solo una provocazione!)

Cos’è cambiato in BIM Nation 2?

Niente! Certo, perché la struttura esistente era perfetta, innovativa, centrata! Insomma non si poteva cambiare. Quindi semplicemente si sono potenziate le sezioni esistenti, come spiega in un lungo e ispirante editoriale Emiliano Segatto, direttore di BIN Nation e tanto altro.

Engage, la sezione sull’implementazione del BIM

Quest’anno la prima e importante sezione sulle buone pratiche per l’implementazione del BIM negli studi tecnici parla di CDE, il Common Data Environment questo sconosciuto di cui però si sente sempre più parlare.

Non è troppo difficile, ma bisogna entrare nell’argomento con la giusta consapevolezza.

Gli articoli sull’argomento dei ragazzi di SilentWave sono un ottimo supporto.

Trovate anche un interessante articolo sul settore strutturale in particolare nel campo del cemento armato.

DigiTools, la sezione sugli strumenti

Tutte le sezioni sono collegate tra loro, quindi in questa, quest’anno si parla degli strumenti operativi per la gestione e il controllo del CDE. In particolare di BIM360 di Autodesk, ma anche di HiveDrive le cui potenzialità non sono per nulla trascurabili.

Ma si parla anche di energetica con il progetto Insight 360 ormai abbastanza maturo e di strutture in acciaio con Advance Steel, si tratta di Autodesk per chi non lo sapesse.

Helpout, la sezione sui Tip&Tricks

In questa sezione sempre articoli interessanti e a sorpresa, mi piace molto. E quest’anno ho trovato articoli fantastici. Vi dico la verità, ho letto subito per prima questa sezione.

Anche in ottica di CDE si parla di Abachi.

Quelli chiave che ho già usato e sono utilissimi e di quelli dei pali di fondazione con la possibilità di gestire posizione e fasi con uno script Dynamo, articolo illuminante.

Anche la gestione degli abachi dei vani e tutto il collegamento di revit alle pratiche di aggiornamento catastale con Docfa è un argomento molto sentito nel mondo tecnico che cerca di affacciarsi al BIM nel quotidiano e l’articolo a riguardo è a dir poco azzeccato!

Poi si parla ancora di acciaio, in particolare di connessioni su profili personalizzati. Ovviamente si parla di ambiente Revit 2019 e del nuovo ribbon Acciaio, derivato in gran parte da alcune potenzialità di Advance Steel. Veramente da non perdere per chi si occupa di acciaio fino al detailing molto spinto.

Fast Forward, la sezione di Ricerca e Sviluppo

E veniamo all’ultima sezione, la mia preferita. La sezione sull’innovazione e la ricerca in campo BIM. E adoro il nuovo approccio “abbottiano” nello sviluppo della sezione.

Si parla di Responsive BIM, approccio immersivo, industria 4.0, generative design con Dynamo.

Ok, è vero, non è una sezione per tutti, ma leggerla aiuta tutti a capire le possibilità del futuro prossimo, in alcuni casi già presente.

E con questo si concludono le 80 pagine tipiche della struttura a quattro sezioni che avevamo visto anche nel primo volume. Allora cosa c’è di nuovo?

Beh da pagina 86 a pagina 181 c’è un Case Study strabiliante dei ragazzi dell’MK2, il MasterKeen di AM4 nella sua seconda edizione. Queste pagine si leggono come una storia, un affascinante romanzo da cui non si riesce a staccare gli occhi, come una serie di netflix quando dici di vedere una o due puntate e invece alla fine vedi due stagioni consecutive. Insomma un completo approccio a un progetto BIM per un complesso storico da foglio bianco al wrap, la consegna fisica al cliente. Un case study che mi serviva come il pane e che avrei pagato molto più del costo del volume.

Se siete nel settore, vi state avvicinando oppure ne avete solo sentito parlare, non potete prescindere dall’avere in libreria entrambi i volumi di BIM Nation. Correte a prenderli, li trovate anche su Amazon.

Il sito ufficiale del progetto è: www.bimnation.it

Ilario Cagnazzo
CEO|BIM Expert
@Studio30 CreativEngineering

 

 

Load More Related Articles
  • revit 2020-1

    Novità Revit 2020.1

    Una nuova versione di Revit ad agosto? Ora che rilasciamo le funzionalità non appena sono …
  • SEO_fake

    Come evitare la disinformazione sulla SEO

    Di SEO ormai si parla tanto e ci sono ottime informazioni su tutti i canali informativi. M…
  • revit 2020

    Revit 2020: tante novità!

    Revit 2020 – Non si poteva che titolare in questo modo! Da dove comincio? Questa è s…
Load More By Redazione@Studio30
Load More In Biblio30

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Check Also

Novità Revit 2020.1

Una nuova versione di Revit ad agosto? Ora che rilasciamo le funzionalità non appena sono …