WordPress 5.9 è qui!

Ieri è nato Joséphine, no, non è un maschetto, ma è il nuovo WordPress 5.9 e il suo nome in codice è una bellissima dedica alla grande performer jazz Joséphine Baker.

Si dice che sia molto promettente, con molte nuove funzionalità e grandi miglioramenti. Ma questo spetta agli usi e costumi dei prossimi giorni scoprirlo.
Con questa nuova versione, WordPress ci offre tra le molte nuove funzionalità, tra cui il fantomatico Full Site Editing, migliori menu di navigazione e interfaccia per il tema .json, perfezionamento dei flussi di modifica per i temi del blog, nuovo tema predefinito (un altro, già…), strumenti di progettazione aggiuntivi e tanto tanto altro ancora.

Full Site Editing

FSE questo sconosciuto! Ma è davvero così?
Ogni santa volta che qualcuno usa plugins che fanno roba del genere, senza fare nomi tipo Elementor, Divi e compagnia bella, (ops ho fatto i nomi) sento riecheggiare nell’etere la fantomatica domanda esistenziale: “Ma non potrebbe essere una funzionalità di WordPress questa???”
Insomma, diciamo che ci stanno cominciando a pensare, e vorrei sapere cosa ne pensano quelli di Elementor, Divi e sempre compagnia bella.

Senza perderci troppo tempo, si tratta di un paradigma di personalizzazione che ti aiuta a gestire l’aspetto e la struttura del tuo sito tramite semplici drag & drops dei diversi componenti grafici. Questo sistema definito “a blocchi”, permette un controllo più semplice e flessibile dei siti web senza dover intervenire direttamente sul codice HTML/CSS. Ti ricorda qualcosa?

Nuovo tema grafico Twenty Twenty-Two, la vendetta

FSE si abilita un po’ come un plugin (ma vah!?) ed è necessario che il tema utilizzato sia compatibile.

E guardo un po’, eccoti pronto il nuovo tema di default di WordPress 5.9, chiamato Twenty Twenty-Two, che integra già questa funzione. Ma non disperarti, tutti coloro che non vogliono sfruttare subito questa novità, magari perché ancora non pienamente compatibile con alcuni plugin, potranno comunque utilizzare l’editor standard.

Altra novità di rilievo collegata a FSE e al nuovo tema è il tool che ha soppiantato il Customizer: la Global Styles interface.
Si tratta di un nuovo tool per modificare i temi e gli stili di WordPress e si integra direttamente con l’editor FSE per gestire le modifiche della palette colori e dei vari layouts.

Altre cosucce carucce di WordPress 5.9

In WordPress 5.9 troviamo anche il nuovo Navigation block. Anche questo nuovo componentesostituisce il vecchio Navigation Editor proprio per integrarsi al meglio con l’ambiente FSE. Infatti questo strumento permette di creare, riutilizzare e gestire menu di navigazione in blocchi. Gli utenti possono realizzare, oppure importare, i propri navigation menu e posizionarli in mondo semplice e flessibile ovunque si voglia all’interno del sito web. Bellino vero?

In questa versione troviamo anche un nuovo language switcher, cosi da poter visualizzare al volo una versione del portale in una lingua diversa, oltre ad alcuni bugfix per l’implementazione del lazy loading che adesso è stato sviluppato in modo tale da risultare più efficienti in vari contesti.

Cosa succede ai siti esistenti?

Come al solito, attenzione!!! Ormai è un mantra! Prova tutto prima in staging!

In pratica non dovrebbe succedere nulla, bisogna solo, come sempre, verificare che temi e plugins utilizzati siano compatibili con la nuova versione di WordPress, e tutto dovrebbe continuare a funzionare come prima.

Direi che è sempre meglio non far girare versioni di temi troppo datate, ma questo vale sempre.

Aggiorna solo quando sarai più che sicuro che tutto funzioni, come sempre ti invito a farti seguire da un esperto almeno per la gestione server, sicurezza e aggiornamenti major di versione.

Altre info, come al solito, sul sito ufficiale QUI: WordPress 5.9 “Josephine” – WordPress News

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.